Menu

Offerta economicamente più vantaggiosa: ancora poca chiarezza da parte delle stazioni appaltanti

Offerta economicamente più vantaggiosa: ancora poca chiarezza da parte delle stazioni appaltanti

Ancora dubbi ed incertezze riguardo la scelta del criterio di aggiudizaione per le gare di un importo di 1 milione di euro con procedure semplificate. 

La scelta dell'offerta economicamente più vantaggiosa, ad oggi, appare meno chiara e suscita molti dubbi nelle piccole e medie imprese. 

La preoccupazione concerne il comportamento delle stazioni appaltanti sul rispetto dell'utilizzo di questo criterio posto a basedi gara. 

Considerato che il peso degli aspetti qualitativi in una gara incide per il 70% dei punteggi da assegnare, alcune imprese riportano situazioni in cui non esiste nessun legame tra le migliorie dichiarate in alcune offerte e l’oggetto della gara stessa.

Le PMI accusano le stazioni appaltanti di eavere troppa discrezionalità nelle mani. 

Gli «accordi quadro» rappresentano un esempio lampante in cui si privilegia l'accorpamento degli importi contrattuali a base d'asta, escludendo di fatto dal mercato le micro e piccole imprese non solo per quel singolo appalto ma per i lavori pubblici tout court in quel contesto.

Pertanto le piccole e medie imprese di costruzioni chiedono che nasca al più presto l'albo dei commisssari di gara istituito presso l'Anac. 

Redazione - Ediliziappalti – Grizzaffi Management srl

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter:

clicca subito qui
Rimani sempre aggiornato sulle notizie del nostro portale, seguici sui sociali:

Facebook e Twitter 

 

Ultima modifica ilLunedì, 19 Giugno 2017 07:32
Torna in alto

SEZIONI

NOTIZIE

CHI SIAMO