Menu

La partecipazione alle Gare Estero: Costruzioni, Ingegneria, Architettura e Geologia

DESCRIZIONE 

Il presente corso affronta tutte le tematiche inerenti la partecipazione alle procedure di gara indette dalle varie Stazioni Appaltanti in vari bacini geografici quali Europa, Africa, Medio Oriente, Stati Uniti.

DESTINATARI

I destinatari del corso sono gli addetti degli uffici gara per aziende che si occupano di Lavori e Servizi di Ingegneria, Architettura e Geologia.

SEDI E DATE

Le sedi e le date del corso saranno le seguenti:

Palermo – 14 Settembre  (ore 09.30 – 16.30): Richiedi iscrizione

Roma – 24 Ottobre (ore 09.30 - 16.30): Richiedi iscrizione

Milano – 25 Ottobre  (ore 09.30 – 16.30): Richiedi iscrizione

 

PROGRAMMA DEL CORSO

– Bacini geografici di riferimento: Euroa, Medio Oriente, Africa, Stati Uniti

– Fonti dei bandi di gara 

– Tipologie di bandi

– Gare europee 

– Gare extraeuropee

– Lo studio dei bandi di gara

– La redazione delle offerte di gara

– La ricerca dei partners

– Formazione delle joint-ventures 

– Le opportunità nel settore privato

– I competirors internazionali

- Casi studio

COSTO 

Il costo sarà di € 450 oltre IVA

DOCENTE

Ing. Massimo Grizzaffi

CONTATTI 

Per poter richiedere maggiori informazioni CLICCARE QUI oppure chiamare ai seguenti numeri: 091.8467308 – 091.8886034 o scrivere una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter 

Clicca subito qui  

Rimani sempre aggiornato sulle notizie del nostro portale, seguici sui social 

Facebook e Twitter

Leggi tutto...

Croazia: procedura per la partecipazione per gare per servizi di ingegneria e geologia

Il 9 dicembre 2016 il parlamento croato ha adottato l'attesissima legge sugli appalti pubblici, entrata in vigore il 1 ° gennaio 2017, la quale ha attuato nuove direttive specifiche sugli appalti pubblici (2014/24 / UE e 2014/25 / UE) e ha apportato una serie di modifiche significative al quadro giuridico degli appalti pubblici croati. 

L'attuale quadro giuridico croato sugli appalti pubblici comprende già alcune delle nuove norme sugli appalti dell'UE, quali ad esempio: la presentazione dell'offerta elettronica (completamente obbligatoria a partire dal 1 ° gennaio 2016 per le offerte al di sopra delle soglie UE e dal 1 ° luglio 2016 per le offerte al di sotto delle soglie dell'UE), le norme sulle esenzioni interne, le norme e le esenzioni relative alle modifiche dei contratti esistenti, la possibilità di fornire chiarimenti e integrazione della documentazione pertinente che deve essere presentata dagli operatori economici, ecc.

I criteri di aggiudicazione

Sebbene le vecchie norme prevedessero una scelta tra l'utilizzo di MEAT o il criterio di aggiudicazione del prezzo più basso, oggi, nella speranza che la qualità divenga un orientamento importante nel mondo degli appalti pubblici, le amministrazioni aggiudicatrici non possono utilizzare solo il prezzo o solo il costo come unico criterio di aggiudicazione. Solamente nei casi di procedura negoziata senza pubblicazione preventiva, l'aggiudicazione dell'appalto è basata su un accordo quadro o nel caso di appalti riguardanti aspetti di difesa e sicurezza, ecc....).

Il Documento europeo degli appalti

Si ricorda poi l'introduzione del cosiddetto Documento europeo degli appalti (ESPD) come modulo di autodichiarazione per gli offerenti; quest'ultimo, infatti, sostituisce i vari documenti e certificati comprovanti i criteri di esclusione e selezione. Ciò al fine di accrescere l'efficienza delle procedure di appalto pubblico e rendere più facile la partecipazione delle imprese e dei professionisti alle gare pubbliche.

Le consultazioni preventive

Altra introduzione di particolare rilievo è quella riguardante l'obbligo, per le amministrazioni aggiudicatrici, di condurre consultazioni preventive di mercato con gli operatori economici interessati. Dette consultazioni avranno ad oggetto, in particolare: l'oggetto della gara, le specifiche tecniche, i criteri per la selezione qualitativa, i criteri di aggiudicazione dell'appalto e le condizioni speciali relative all'esecuzione di un contratto. 

Pertanto, prima di avviare una procedura di appalto aperta o ristretta per gli appalti pubblici di lavori o di fornitura pubblica e i contratti di servizio pubblico al di sopra delle soglie dell'UE, le amministrazioni aggiudicatrici devono condurre tali consultazioni di mercato per un periodo minimo di cinque giorni. Il passo successivo prevede, poi, che la stazione appaltante rediga una relazione sulle consultazioni svolte, e la pubblichi sul proprio sito web. 

Con questo approccio, il legislatore croato mira a garantire documenti di gara chiari e imparziali e la parità di trattamento degli offerenti. Tuttavia, nella pratica, si prevede che ciò prolungherà la durata delle procedure di appalto.

Forme di garanzia

La nuova normativa crota ha rivisto le regole stabilite per le garanzie finanziarie richieste dagli operatori economici. È fatto divieto, infatti, ad un'amministrazione aggiudicatrice, di richiedere agli operatori economici un deposito in contanti come unico tipo di garanzia. Inoltre, la garanzia di gara non deve superare il 3% del valore di gara stimato; mentre, la garanzia di esecuzione non deve superare il 10% del valore del contratto (IVA esclusa).

Termini per il ricorso

Al fine della presentazione di ricorso presso la Commissione statale per la supervisione delle procedure di appalto pubblico, la nuova legge non distingue più tra contratti di valore elevato e contratti a basso valore. In linea di principio, a seconda della fase raggiunta nella procedura di appalto, il ricorso deve essere presentato entro il termine unico di 10 giorni.

Modifiche contrattuali

Affinchè siano apportate modifiche contrattuali, non occorre che sia avviata una nuova procedura di appalto. A differenza di quanto previsto dalle norme dell'UE, la nuova legge croata prevede che l'eventuale aumento del prezzo non superi il 30% del valore del contratto originale o dell'accordo quadro. Qualora siano state apportate diverse modifiche successive, il valore sarà valutato sulla base del valore cumulativo netto risultante dalle stesse.  

Centro Studi – Grizzaffi Management srl - Ediliziappalti.com

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter:

clicca subito qui
Rimani sempre aggiornato sulle notizie del nostro portale, seguici sui sociali:

Facebook e Twitter

 

Leggi tutto...

Gare MePA: corso di alta formazione

  • Pubblicato in Appalti

GARE MePA

Corso Di Alta Formazione 

 

Napoli - 02/02/2018 - dalle ore 10.00 alle ore 18.00

RICHIEDI ISCRIZIONE

 

Bologna - 07/02/2018 - dalle ore  10.30 alle ore 18.30

RICHIEDI ISCRIZIONE

 

Milano - 12/02/2018 - dalle ore 10.00 alle ore 18.00

RICHIEDI ISCRIZIONE

 

Catania - 21/02/2018 - dalle ore 10.00 alle ore 18.00

RICHIEDI ISCRIZIONE

 

Verona - 03/03/2018 - dalle ore 9.30 alle ore 18.30

RICHIEDI ISCRIZIONE

 

Roma - 12/03/2018 - dalle ore 9.30 alle ore 17.30

RICHIEDI ISCRIZIONE

 

Docente

Ing. Massimo Grizzaffi

CONTATTI E ISCRIZIONE

Per potersi iscrivere o richiedere maggiori informazioni CLICCARE QUI 

oppure chiamare ai seguenti numeri: 091.8467308 - 091-8886034 o scrivere una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Redazione – Ediliziappalti.com - Grizzaffi Management srl

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter:

clicca subito qui
Rimani sempre aggiornato sulle notizie del nostro portale, seguici sui sociali:

Facebook e Twitter 

Leggi tutto...

Formazione MEPA: nuove date

Descrizione

Al passo coi tempi e col nuovo quadro formativo, obiettivo del corso è coadiuvare gli Imprenditori ed i Professionisti, operanti nel settore dei contratti pubblici, fornendo loro un servizio di consulenza ed approfondimento circa le modalità di iscrizione, abilitazione e gestione dei bandi pubblicati sulla piattaforma M.E.P.A., partendo dalla normativa di settore, per poi affrontare tutti gli aspetti pratici ed operativi.

Programma

Programma di Razionalizzazione - Introduzione al MePA

Strumenti informatici a supporto - Registrazione e abilitazione al MePA

Risposta ad una Richiesta d’Offerta - Gestione del Catalogo

Ordine Diretto d’Acquisto - Errori più comuni

Fatturazione elettronica - Info utili alla redazione delle gare

Date 

Palermo - 08/11/17 - dalle ore 9.30 alle ore 17.30 - RICHIEDI ISCRIZIONE

Catania - 15/11/17 - dalle ore 10.00 alle ore 18.00 - RICHIEDI ISCRIZIONE

Roma - 27/11/17 - dalle ore 9.30 alle ore 17.30 - RICHIEDI ISCRIZIONE

Milano - 04/12/17 - dalle ore 9.30 alle ore 17.30 - RICHIEDI ISCRIZIONE

Bologna - 05/12/17 - dalle ore  10.00 alle ore 18.00 - RICHIEDI ISCRIZIONE

Napoli - 12/12/17 - dalle ore 9.15 alle ore 17.00 - RICHIEDI ISCRIZIONE

Verona - 19/12/17 - dalle ore 9.15 alle ore 17.00 - RICHIEDI ISCRIZIONE

Info e costi

Costo € 190,00 oltre iva

Durata 7 ore

Docente

Ing. Massimo Grizzaffi

CONTATTI E ISCRIZIONE

Per potersi iscrivere o richiedere maggiori informazioni CLICCARE QUI oppure chiamare ai seguenti numeri: 091.8467308 - 091-8886034 o scrivere una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Redazione – Ediliziappalti - Grizzaffi Management srl

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter:

clicca subito qui
Rimani sempre aggiornato sulle notizie del nostro portale, seguici sui sociali:

Facebook e Twitter 

Leggi tutto...

Gare Lavori Malta

  • Pubblicato in Appalti

Avviso manifestazione di interesse per la partecipazione

a gare per lavori a Malta

 

Incontro a Palermo 08 febbraio

15.30 - 18.30

 

Come richiedere informazioni

E' possibile scrivere una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o compilare il seguente modulo 

CLICCANDO QUI, oppure chiamando i nostri numeri telefonici: 091.8467308 - 091.8886034.

Grizzaffi Management srl

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter:
clicca subito qui
Rimani sempre aggiornato sulle notizie del nostro portale, seguici sui sociali:

Facebook e Twitter

Leggi tutto...

Verona: bando di gara per il progetto di riqualificazione aereoporto

L'Aeroporto Valerio Catullo di Verona Villafranca SpA bandisce la gara con procedura aperta  per il servizio di verifica del progetto definitivo ed esecutivo per  la riqualifica e ampliamento del terminal passeggeri dell'Aeroporto di Verona Villafranca.

L'importo complessivo a base di gara del presente appalto è pari a 495 264,23 EUR, IVA e contributo integrativo esclusi, di cui 247 632,11 EUR per la verifica della progettazione definitiva ed 247 632,11 EUR per la verifica della progettazione esecutiva. I requisiti che ciascun partcipante deve soddisfare sono: fatturato dell'impresa per servizi di verifica di progetti, realizzato negli ultimi 5 anni, pari ad almeno 995 000 EUR, da intendersi come cifra complessiva del quinquennio; aver svolto, negli ultimi 5 anni, almeno 2 appalti di servizi di verifica di progetti (o di progettazione e direzione lavori per Organismi di ispezione di tipo C), relativi a lavori di importo ciascuno almeno pari al 50 % di quello oggetto dell'appalto da affidare e di natura analoga allo stesso; avere la disponibilità di un coordinatore del servizio di verifica che dovrà essere un soggetto laureato in ingegneria o architettura, abilitato all'esercizio della professione da almeno 10 anni, antecedente la data di pubblicazione del presente bando e iscritto al relativo albo professionali.

Il criterio di aggiudficazione sarà quello dell offerta economicamente più vantaggiosa. Il termine per la ricezione delle offerte è fissato per il 27/09/2016 alle 16:30.

Leggi tutto...

Mancato inserimento del PASSOE nelle buste di gara

Il suo mancato inserimento nella busta contenente la documentazione amministrativa non costituisce causa di esclusione, trattandosi di elemento esigibile – ed indispensabile sotto il profilo della celere e sicura verifica del possesso dei requisiti ai sensi dell’art. 6-bis del Codice - da parte della stazione appaltante e da regolarizzare, a pena di esclusione e senza applicazione di sanzione alcuna, nella prima seduta di gara o nel diverso termine assegnato nel corso della medesima.

Leggi tutto...

ANAC: Comunicato del Presidente del 3 febbraio 2016

Obbligo di segnalazione all’Autorità previsto dall’art. 48, c.1 e c. 2, del d.l.vo 163/2206  a seguito dell’adozione di un provvedimento ex art. art. 40, comma 9 quater, del d.l.vo 163/2006, con accertamento dell’imputabilità all’o.e. con dolo della presentazione di falsa dichiarazione o di falsa  documentazione  ai fini della qualificazione.
Si comunica che il Consiglio dell’Autorità, nell’ambito di una più ampia riflessione in merito agli effetti prodotti dall’adozione di un provvedimento sanzionatorio, ex art. 40, c. 9 quater, del d.l.vo 163/2006, con accertamento dell’ imputabilità con dolo all’o.e. della falsa dichiarazione o falsa documentazione resa ai fini del conseguimento dell’attestazione di qualificazione per l’esecuzione di lavori pubblici, ha ritenuto che nel caso di utilizzazione successiva dell’attestazione - affetta da falsità- si verifica un distinto ed autonomo fatto illecito, per il quale, per quanto concerne gli eventuali profili sanzionatori,  ricorre l’applicazione dell’art. 48, del d.l.vo 163/2006.
Poiché l’attestazione di qualificazione è condizione necessaria e sufficiente ai fini della dimostrazione del possesso dei requisiti a carattere speciale richiesti  ai fini della partecipazione alle gare pubbliche di lavori di importo superiore a Euro 150.000, si è ritenuto che la decadenza dell’attestazione conseguita sulla base di falsa dichiarazione o falsa documentazione, possa produrre effetti anche ai fini  di quanto previsto dall’art. 48, commi 1 e 2, del d.l.vo 163/2006 , in quanto contestabile all’o.e. la consapevole produzione di un’attestazione di qualificazione affetta da falsità.
In tale circostanza, nel caso di consapevole e volontaria utilizzazione di un’attestazione, affetta da falsità, si profila, infatti, la fattispecie sanzionatoria prevista dal comma 1, dell’art. 48, del d.l.vo 163/2006, con l’attivazione a carico della Stazione appaltante sia degli obblighi sanzionatori ivi previsti sia dell’obbligo di segnalazione verso l’Autorità, ove il soggetto non risulti già essere stato escluso dalla gara.
Occorrerà, tuttavia, che la condotta dell’o.e. sia già stata profilata nell’ambito del procedimento ex art. 40, comma 9 quater, del d.l.vo 163/2006, come dolosa; solo in tal caso, infatti, si ritiene possa venire in evidenza  l’ipotesi sanzionatoria ex art. 48 del d.l.vo 163/2006. Si ritiene, infatti, che la nuova ipotesi sanzionabile è confinata ai soli casi di utilizzo della falsa attestazione consapevolmente conseguita con referenze false e, dunque,  ai soli casi di imputabilità con dolo, ai sensi del 40 comma 9 quater, del d.l.vo 163/2006.
In tal caso, dunque, l’Autorità procederà all’analisi delle partecipazioni dell’o.e. alle gare nell’ultimo quinquennio, a decorrere dal momento  di adozione del provvedimento di imputabilità ex art, 40, c. 9 quater, del d.l.vo 163/2006, e  procederà all’inoltro alle S.A., che abbiano ricevuto la predette istanze di partecipazione, di una comunicazione  finalizzata all’ attivazione, a cura delle medesime  S.A., della segnalazione necessaria ai fini dell’avvio del procedimento ex art. 48 del d.l.vo 163/2006, che rimarrà di competenza dell’Ufficio Sanzioni di questa Autorità.

Fonte: Anac

Leggi tutto...

Le cause di esclusione nella partecipazione alle gare di appalto sanitarie

  • Pubblicato in Sanità

DESCRIZIONE

Il presente corso attenziona tutte le possibili cause di esclusione che possono verificarsi durante una gara di appalto.

SEDI E DATE

Le sedi e le date del corso saranno le seguenti:

Palermo: 10 Marzo (ore 13.30 - 18.30)

Catania: 15 Marzo (ore 13.30 - 18.30)

Reggio Calabria: 13 Aprile (ore 13.30 - 18.30)

Cagliari: 27 Aprile (ore 13.30 - 18.30)

Napoli: 9 Maggio (ore 13.30 - 18.30)

Bari: 12 Maggio (ore 13.30 - 18.30)

Roma: 26 Maggio (ore 13.30 - 18.30)

Firenze: 6 Giugno (ore 13.30 - 18.30)

Bologna: 9 Giugno (ore 13.30 - 18.30)

Milano: 20 Giugno (ore 13.30 - 18.30)

Verona: 23 Giugno (ore 13.30 - 18.30)

Genova: 5 Luglio (ore 09.30 - 18.30)

PROGRAMMA DEL CORSO

Parte I: Il contesto normativo e giurisprudenziale (n. 1 ora)

Parte II: Studio delle cause di esclusione (n. 2 ore)

Parte III: Il soccorso istruttorio (n. 1 ore)

Parte IV: Esercitazione: redazione di una gara di appalto (n. 1 ore)

COSTO

Il costo sarà di € 250 oltre IVA

CONTATTI

Per potersi iscrivere o richiedere maggiori informazioni cliccare qui oppure chiamare ai seguenti numeri: 091.8467308 o scrivere una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leggi tutto...

La gestione degli uffici gara nel settore sanitario

  • Pubblicato in Sanità

DESCRIZIONE

Il presente corso affronta tutte le tematiche inerenti la gestione di un ufficio gare, infatti, oggi tale gestione risulta molto complessa e complicata.

DESTINATARI

I destinatari del corso sono gli addetti degli uffici gara per aziende che si occupano di forniture o di servizi in ambito sanitario

SEDI E DATE

Le sedi e le date del corso saranno le seguenti:

Palermo: 3 Marzo (ore 13.30 - 18.30)

Catania: 16 Marzo (ore 13.30 - 18.30)

Reggio Calabria: 14 Aprile (ore 13.30 - 18.30)

Cagliari: 28 Aprile (ore 13.30 - 18.30)

Napoli: 10 Maggio (ore 13.30 - 18.30)

Bari: 13 Maggio (ore 13.30 - 18.30)

Roma: 27 Maggio (ore 13.30 - 18.30)

Firenze: 7 Giugno (ore 13.30 - 18.30)

Bologna: 10 Giugno (ore 13.30 - 18.30)

Milano: 21 Giugno (ore 13.30 - 18.30)

Verona: 24 Giugno (ore 13.30 - 18.30)

Genova: 5 Luglio (ore 13.30 - 18.30)

PROGRAMMA DEL CORSO

Parte I – L'attuale contesto normativo

Parte II – Il reperimento dei bandi e degli esiti

Parte III – La redazione delle gare di appalto

Parte IV – La gestione dei collaboratori

Parte V – L'interlocuzione con la stazione appaltante

Parte VI – Le procedure di aggiudicazione

Parte VII – L'accesso agli atti di gara

Parte VIII – Le gare nel caso di partecipazione in ATI

COSTO

Il costo sarà di € 250 oltre IVA

CONTATTI

Per potersi iscrivere o richiedere maggiori informazioni cliccare qui oppure chiamare ai seguenti numeri: 091.8467308 o scrivere una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

SEZIONI

NOTIZIE

CHI SIAMO