Menu

La revoca dell'avviso di manifestazione di interesse non vincolerebbe la stazione appaltante

La revoca dell'avviso di manifestazione di interesse non vincolerebbe la stazione appaltante, in quanto, in questa fase, non si è ancora formato alcun legittimo affidamento tutelabile in capo alla società ricorrente, né si è determinato alcun autovincolo a carico dell’Amministrazione resistente volto alla conclusione del procedimento in esame nel senso auspicato in atti. Centro Studi - …
Leggi tutto...

Non è ammesso il soccorso istruttorio per sanare requisiti bancari postumi

Non è ammesso il soccorso istruttorio per sanare requisiti bancari maturati successivamente al termine per la presentazione delle domande; infatti, tale possibilità comporterebbe una inammissibile alterazione della par condicio dei partecipanti. Centro Studi - Ediliziappalti – Grizzaffi Management srl Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter: clicca subito qui Rimani sempre aggiornato sulle notizie del nostro portale, seguici…
Leggi tutto...

Non occorre che siano indicati specifici beni nel contratto di avvalimento di garanzia

Quando nelle gare pubbliche l’impresa ausiliaria mette a disposizione dell’ausiliata il suo valore aggiunto in termini di solidità finanziaria e di acclarata esperienza di settore (“avvalimento di garanzia”), non è necessario che la dichiarazione negoziale costitutiva dell’impegno contrattuale si riferisca a specifici beni patrimoniali, o ad indici materiali atti ad esprimere una certa consistenza patrimoniale e,…
Leggi tutto...

Incompatibilità tra attività di approvazione atti di gara e funzione di membro della commissione

Ai sensi dell’art. 77 comma 4 del D.Lgs n. 50/2016 “I commissari non devono aver svolto né possono svolgere alcun'altra funzione o incarico tecnico o amministrativo relativamente al contratto del cui affidamento si tratta”. Tale incompatibilità sussisterebbe anche nei confronti del soggetto che ha approvato gli atti di gara, dal moneto che la stessa attività non…
Leggi tutto...

Diritto ed onere di impugnazione immediata del bando

È comunemente ammessa la possibilità di impugnare immediatamente le condizioni negoziali, previste negli atti di indizione della procedura, che rendano il rapporto contrattuale eccessivamente oneroso e obiettivamente non conveniente. Segnatamente, deve essere riconosciuto carattere immediatamente lesivo non solo alle clausole che concernono i requisiti di partecipazione in senso stretto ma anche a quelle che impongono, ai…
Leggi tutto...

SEZIONI

NOTIZIE

CHI SIAMO