Menu

ANAC: Contratti pubblici esercizio sanzionatorio

ANAC: Contratti pubblici esercizio sanzionatorio

E' stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale - Serie Generale n. 72 del 26 marzo 2019 la delibera Anac n. 164 del 27 febbraio 2019 con le modifiche al Regolamento unico in materia di esercizio del potere sanzionatorio da parte dell'Autorità.

Le modifiche riguardano l'aggiunta di un comma agli articoli 7 sull'audizione delle parti in fase istruttoria, ed 8 sulla conclusione della fase istruttoria.

Ambito di applicazione 

Il Regolamento disciplina il procedimento per l’esercizio del potere sanzionatorio dell’Autorità per l’irrogazione delle sanzioni amministrative, pecuniarie ed interdittive, ai sensi dell’articolo 6, comma 11, articolo 7, comma 8, articolo 38, comma 1-ter, articolo 40, comma 9-quater, articolo 48, commi 1 e 2 del Codice nonché ai sensi degli articoli 73 e 74 del Regolamento di esecuzione ed attuazione.

Segnalazioni sui CEL da parte delle SOA

Le SOA che, nell’attività di attestazione di cui all’art. 40, comma 3, lett. b) del Codice, riscontrano che il CEL presentato dall’impresa ai fini della qualificazione non è presente nel Casellario Informatico, ne danno, entro 15 giorni, diretta comunicazione alla stazione appaltante ed all’Ufficio competente dell’Autorità che, effettuate le necessarie verifiche, invia gli atti all’U.O.R. per l’avvio del procedimento sanzionatorio di cui all’articolo 6, comma 11 del Codice.

Durata della pubblicazione nel Casellario dell’annotazione e modalità di inserimento delle annotazioni relative a provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria

Il termine di durata delle annotazioni inserite nel Casellario, indicato nel provvedimento finale, ai sensi dell’articolo 38, comma 1-ter, articolo 40, comma 9-quater ed articolo 48, comma 1, del Codice decorre dalla data di pubblicazione delle annotazioni stesse. Trascorso detto termine, le annotazioni perdono efficacia.

Nell’apposita sezione del Casellario dedicata alle SOA sono inseriti i provvedimenti relativi alle sanzioni irrogate ai sensi dell’articolo 73 del Regolamento di esecuzione ed attuazione del Codice.

Qualora nel periodo di pubblicazione dell’annotazione intervenga un provvedimento dell’Autorità Giudiziaria che sospende in via cautelare la decisione dell’Autorità con la quale è stata disposta l’annotazione, l’Autorità provvede all’oscuramento dell’annotazione nel Casellario.  

Qualora, nel periodo di pubblicazione dell’annotazione intervenga un provvedimento dell’Autorità Giudiziaria che annulla, in primo o in secondo grado, la decisione dell’Autorità con la quale è stata disposta l’annotazione, l’Autorità provvede alla cancellazione dell’annotazione.

Qualora un provvedimento non definitivo di annullamento  dell’Autorità Giudiziaria venga meno per effetto di una successiva pronuncia giudiziale, l’annotazione viene nuovamente resa visibile o inserita nel Casellario, nell’originaria formulazione e con la precisazione della durata interdittiva residua calcolata al netto del periodo di interdizione già scontato dall’operatore economico.

In allegato Regolamento ANAC

Centro Studi – Grizzaffi Management srl - Ediliziappalti.com

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter 

Clicca subito qui  

Rimani sempre aggiornato sulle notizie del nostro portale, seguici sui social 

Facebook e Twitter

Torna in alto

SEZIONI

NOTIZIE

CHI SIAMO