Menu

Apertura delle offerte tecniche in seduta riservata nelle gare telematiche

Apertura delle offerte tecniche in seduta riservata nelle gare telematiche

Il TAR Bologna, con sentenza n. 863 del 15 novembre 2018, si è pronunciato sulla legittimità dell'apertura delle buste contenenti le offerte tecniche, nell'ambito di una procedura di gara telematica.

Nel caso in esame, ciò che si lamentava era la violazione dei principi di pubblicità e trasparenza, violazione dovuta all'apertura offerte tecniche in seduta riservata, piuttosto che pubblica. Invero, è corretto affermare che – nelle procedure telematiche – le buste tecniche possono essere aperte in seduta riservata.

Come noto, il Consiglio di Stato (cfr., Consiglio di Stato, sez. V, 21 novembre 2017, n. 5388) ha affermato il principio secondo cui l’utilizzo di gare interamente telematiche comporta la “tracciabilità” di tutte le operazioni modifica anche l’approccio e la soluzione di eventuali commissioni formali-procedimentali; conseguentemente, la correttezza e l’intangibilità risulta garantita dal sistema, con esclusione di ogni rischio di alterazione nello svolgimento delle operazioni, anche in assenza dei concorrenti. Essendo il predetto principio applicabile anche al caso in esame, l’operato della PA è stato giudicato complessivamente legittimo ed il ricorso è stato respinto nel merito.

Si allega la sentenza in esame.

 Centro Studi – Grizzaffi Management srl - Ediliziappalti.com

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter 

Clicca subito qui  

Rimani sempre aggiornato sulle notizie del nostro portale, seguici sui social 

Facebook e Twitter

Torna in alto

SEZIONI

NOTIZIE

CHI SIAMO