Menu

Esclusione dalla gara telematica per malfunzionamento del sistema

Esclusione dalla gara telematica per malfunzionamento del sistema

Il TAR Milano con sentenza n. 2109 del 19 settembre 2018 si è espresso in favore dell'illegittima del provvedimento di esclusione da una gara telematica, per mancata presentazione dell’offerta nel termine fissato dalla lex specialis; invero, la ditta esclusa non aveva potuto presentare la propria offerta esclusivamente per ragioni ad essa non imputabili, ossia il malfunzionamento della piattaforma telematica in questione.

Nell’ambito di una procedura ad evidenza pubblica in cui vi è un’unica modalità di presentazione dell’offerta, predeterminata dalla stazione appaltante, senza margine di scelta per il concorrente, e il cui controllo è sottratto al concorrente stesso, il malfunzionamento del sistema di presentazione dell’offerta non può andare a danno dell’offerente. Nella logica di leale collaborazione che informa i rapporti tra Amministrazione e amministrato, il concorrente deve farsi parte diligente nel presentare correttamente e tempestivamente la propria offerta, e la stazione appaltante deve mettere l’operatore economico in condizione di partecipare alla gara.

Pertanto, a fronte di un malfunzionamento del sistema telematico di gestione della gara, deve essere data la possibilità all’operatore economico di presentare la propria offerta di modo da garantire la par condicio competitorum.

E neppure potrebbe sostenersi che rientra nella diligenza del concorrente avviare le procedure di caricamento a sistema dell’offerta con congruo anticipo rispetto alla scadenza, al fine di minimizzare i rischi di un malfunzionamento della piattaforma. In fatti, una simile impostazione comporterebbe una inevitabile dequotazione del termine perentorio di presentazione delle offerte, con conseguente perdita di certezza delle regole della competizione. Per di più, il rispetto del canone della diligenza professionale finirebbe per variare caso per caso, in relazione a valutazioni non predeterminabili a priori dall’operatore economico, che non saprebbe quale sia la condotta in concreto da esso esigibile e quando incorra in negligenza.

Si allega la sentenza in esame.

Centro Studi – Grizzaffi Management srl - Ediliziappalti.com

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter 

Clicca subito qui  

Rimani sempre aggiornato sulle notizie del nostro portale, seguici sui social 

Facebook e Twitter 

Torna in alto

SEZIONI

NOTIZIE

CHI SIAMO