Menu

Avvalimento a cascata nel Nuovo Codice Appalti

Avvalimento a cascata nel Nuovo Codice Appalti

L'art. 89 d.lgs. n. 50 del 2016, che disciplina l’istituto dell’avvalimento, al comma 6 dispone che “L’ausiliario non può avvalersi a sua volta di altro soggetto”, sancendo in tal modo il cd. divieto di avvalimento a cascata. Quest’ultimo, in base al diritto vigente, si realizza allorché l’impresa ausiliaria, priva (del tutto o in parte) del requisito che intende mettere a disposizione del concorrente, lo acquisisca a sua volta, mediante avvalimento, da altro soggetto.

L'istituto dell'avvalimento risponde all'esigenza della massima partecipazione alle gare consentendo ai concorrenti, che siano privi dei requisiti richiesti dal bando, di concorrere ricorrendo ai requisiti di altri soggetti; pertanto, ai fini di una sicura ed efficiente esecuzione del contratto, si presuppone che i requisiti mancanti siano da questi soggetti (ausiliari) integralmente e autonomamente posseduti, senza poter estendere teoricamente all'infinito, la catena dei possibili subausiliari (Cons. Stato, III, 1 ottobre 2012, n. 5161; IV, 24 maggio 2013, n. 2832).

La deroga che l’istituto in parola reca al principio di personalità dei requisiti di partecipazione alla gara è, pertanto, condizionata alla possibilità di configurare un rapporto diretto ed immediato tra ausiliaria e ausiliata, da cui discenda una responsabilità solidale delle due imprese, in relazione alla prestazione da eseguire. L'innesto di un ulteriore passaggio, tra l'impresa che partecipa alla gara e quella che possiede i requisiti, infrangerebbe l’ineludibile vincolo di responsabilità che giustifica il ricorso all'istituto dell'avvalimento e la deroga al principio del possesso in proprio dei requisiti di gara (Cons. Stato, V, 26 luglio 2016 n. 3347; VI, 19 giugno 2017, n. 2977).

Questi i principi ribaditi da Consiglio di Stato, nella sentenza n. 1295 del 2 marzo 2018, in allegato.

Centro Studi – Grizzaffi Management srl

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter:

clicca subito qui
Rimani sempre aggiornato sulle notizie del nostro portale, seguici sui sociali:

Facebook e Twitter

Torna in alto

SEZIONI

NOTIZIE

CHI SIAMO