Menu

Offerta condizionata e soccorso istruttorio

Offerta condizionata e soccorso istruttorio

Il Consiglio di Stato, con sentenza n. 1320 del 23 marzo, si è pronunciato circa l'inutilizzabilità del soccorso istruttorio, in caso di integrazione di offerta condizionata.

Così come precisato dalla Consulta, il soccorso istruttorio non può essere utilizzato per supplire a carenze dell'offerta, sicché non può essere consentita al concorrente la possibilità di completare l'offerta successivamente al termine finale stabilito dal bando, salva la rettifica di errori materiali o refusi.

Nella fattispecie non si è di fronte ad un mero errore materiale o ad un refuso, ma ad una vera e propria – inammissibile – eterointegrazione delle condizioni del bando di gara.

L’errore materiale, infatti, consiste in una fortuita divergenza fra il giudizio e la sua espressione letterale, cagionata da mera svista o disattenzione nella redazione dell’offerta che deve emergere ictu oculi. Pertanto, l’errore materiale non esige alcuna attività correttiva del giudizio, che deve restare invariato, dovendosi semplicemente modificare il testo in una sua parte, per consentire di riallineare in toto l’esposizione del giudizio alla sua manifestazione.

Consulta le nuove FAQ su tematiche frequenti 

FAQ 1: Il divieto di commistione tra offerta tecnica ed offerta economica

FAQ 2: Pubblicità del sorteggio nelle procedure negoziate

FAQ 3: I soggetti che devono essere invitati al sorteggio nelle procedure negoziate

FAQ 4: Violazione del principio di pubblicità nei sorteggi delle procedure negoziate

Centro Studi - Ediliziappalti – Grizzaffi Management srl

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter:

clicca subito qui
Rimani sempre aggiornato sulle notizie del nostro portale, seguici sui sociali:

Facebook e Twitter

 

Ultima modifica ilGiovedì, 13 Aprile 2017 07:40
Torna in alto

SEZIONI

NOTIZIE

CHI SIAMO