Menu

Omesso pagamento del contributo ANAC e revoca dell aggiudicazione

Il Consiglio di Stato, con sentenza n. 2386 del 19 aprile 2018, si è espresso sulle conseguenze derivanti dal mancato pagamento del contributo ANAC. A tal proposito, la Corte di giustizia aveva già affermato che i principi di tutela del legittimo affidamento, certezza del diritto e proporzionalità ostano ad una regola dell’ordinamento di uno Stato membro…
Leggi tutto...

Illegittima la partecipazione del RUP alla commissione di gara

Il TAR Catanzaro, nella sentenza n. 815 del 4 aprile 2018, ha giudicato illegittima la partecipazione del RUP alla commissione di gara. Nel caso di specie, nel contestare la legittimità della procedura di gara, la società ricorrente assumeva che la nomina del Responsabile unico del procedimento fosse viziata e che parimenti lo fosse la composizione della…
Leggi tutto...

Codice dei contratti: pubblicate le Linee guida per i contratti di partenariato pubblico privato

 In attuazione del Codice dei contratti sono state emanate definitivamente le Linee Guida n. 9, sul monitoraggio delle amministrazioni aggiudicatrici sull’attività dell’operatore economico nei contratti di partenariato pubblico privato (PPP). Per la predisposizione delle linee guida, approvate dal Consiglio dell’Autorità con la delibera n. 318 del 28 marzo 2018, sono stati acquisiti, oltre al parere obbligatorio…
Leggi tutto...

Omessa indicazione dei costi della manodopera

Il TAR Perugia, con sentenza n. 218 del 9 aprile 2018, si è pronunciato sulle conseguenze relative all'omessa indicazione dei costi della manodopera. Nel caso di specie, come ha osservato il Collegio, la lex specialis di gara non disponeva alcuna sanzione espulsiva per la mancata indicazione del costo della manodopera, prevedendo viceversa la pena dell’esclusione dalla…
Leggi tutto...

RTI e corrispondenza tra quote di partecipazione, di esecuzione e qualificazione

L’art. 48 d.lgs. 50/2016 stabilisce che gli imprenditori partecipanti al raggruppamento temporaneo di imprese devono essere qualificati e che nell’offerta devono essere specificate le categorie di lavori che saranno eseguite dai singoli operatori economici riuniti. In forza dell’autonomia imprenditoriale, caratterizzante il contratto d’appalto, le imprese riunite in raggruppamenti temporanei sono libere di definire l’entità delle rispettive…
Leggi tutto...

SEZIONI

NOTIZIE

CHI SIAMO