Menu

Salini Impregilo pronta a cogliere le opportunità del Piano Trump infrastrutture

Salini Impregilo pronta a cogliere le opportunità del Piano Trump infrastrutture

Pietro Salini, Amministratore Delegato Salini Impregilo, ha affermato che il piano di investimenti in infrastrutture, confermato nel discorso sullo stato dell’Unione dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump, è un’ottima notizia e la Salini Impregilo è pronta a cogliere le opportunità rappresentate da questo mercato che la vede protagonista come società americana.

Il presidente Trump ha rilanciato la volontà di implementare un piano di sviluppo infrastrutturale da 1.5 trilioni di dollari, incrementando il valore comunicato in campagna elettorale del 50%, “per ricostruire le nostre infrastrutture fatiscenti”, commenta il Presidente Trump. Sono state alzate le stime dei fondi che si intende mobilitare per strade, aeroporti, dighe e ponti, facendo leva su risorse degli stati e sul settore privato, con un sistema di grants che premierà le autorità locali in grado di raccogliere fondi, ad esempio con l’emissione di obbligazioni municipali.

Gli Stati Uniti sono oggi uno dei mercati più promettenti in termini di domanda di grandi infrastrutture, con un fabbisogno di investimenti, secondo le stime, di oltre 5.100 miliardi di dollari entro il 2040. Negli anni ’60 l'America investiva il 4% del PIL in opere pubbliche, oggi è al 2,6%, e intende di nuovo utilizzare la leva delle infrastrutture per agganciare la ripresa. “E lo faremo con il cuore americano, mani americane, e con la grinta americana”, sottolinea Trump.

“Salini Impregilo è ben posizionata nel paese e risponde perfettamente ai requisiti richiesti da Trump, con Lane Construction, acquisita nel 2016, totalmente americana e già tra i Top Highway Contractor. Con Lane stiamo realizzando già alcuni tra i più grandi progetti infrastrutturali del paese, come il progetto di tunneling sul fiume Anacostia a Washington D.C. per la gestione delle acque reflue, o il ponte Gerald Desmond in California, o la I4 una delle arterie più importanti in Florida”, prosegue Salini.

 “Il nostro è un percorso di crescita che piace al mercato statunitense - conclude Salini - che richiede grande competenza e serietà per aggiudicarsi nuovi lavori, oltre a solidità finanziaria per avere accesso al credito. Tutte qualità che raccontano per noi i nostri progetti, dalla metro di Riyadh a quella di Copenhagen, dalle grandi dighe costruite in tutto il mondo, a grandi progetti nel settore dei lavori idraulici come il Canale di Panama o il grande progetto di Riachuelo in Argentina”.

Redazione  – Grizzaffi Management srl

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter:

clicca subito qui
Rimani sempre aggiornato sulle notizie del nostro portale, seguici sui sociali:

Facebook e Twitter

Torna in alto

SEZIONI

NOTIZIE

CHI SIAMO