Menu

Aggiudicazione Gruppo Gavio: grande raccordo stradale San Paolo del Brasile

Aggiudicazione Gruppo Gavio: grande raccordo stradale San Paolo del Brasile

La gara per la gestione della concessione autostradale “Rodoanel Norte” è stata aggiudicata a EcoRodovias Infraestrutura e Logistica S.A., che oggi è tra i principali operatori autostradali del Brasile, di cui Astm e Sias esercitano il co-controllo. Tale aggiudicazione rappresenta un importante step nell’ambito del piano strategico di Ecorodovias che prevede la focalizzazione delle proprie attività nel settore core della gestione di autostrade in concessione e l’allungamento della durata delle proprie concessioni in portafoglio.

Ecorodovias ha offerto il premio più alto, pari a Reais 883 milioni. L’aggiudicazione definitiva e la firma del contratto di concessione della durata di 30 anni avverrà a valle della verifica della documentazione di gara da parte del Concedente ARTESP (Agenzia Regolatrice dei Trasporti Pubblici dello Stato di San Paolo) così come previsto dall’iter di gara.

L’autostrada rappresenta l’ultimo tratto a nord dei 177 km che costituiscono il grande anello autostradale (Rodoanel Mario Covas SP 021) che circonda l’area metropolitana della città di San Paolo, collegandone il tratto est ed ovest .

Ecorodovias gestisce già due importanti tratte autostradali nell’area metropolitana di San Paolo attraverso le proprie concessionarie “Ecovias dos Imigrantes” che confluisce nel tratto sud del raccordo e collega la regione di San Paolo con il porto di Santos ed “Ecopistas” che si collega al tratto est del raccordo e collega a sua voltab la regione di San Paolo con Vale do Paraiba. Attraverso tali arterie il nuovo tratto nord del raccordo rappresenta un importante asse di collegamento tra l’aeroporto Guarulhos e il Porto di Santos, uno dei principali porti del Sud America.

In allegato il l'aggiudicazione di cui in oggetto

Redazione – Grizzaffi Management srl

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter:

clicca subito qui
Rimani sempre aggiornato sulle notizie del nostro portale, seguici sui sociali:

Facebook e Twitter

Torna in alto

SEZIONI

NOTIZIE

CHI SIAMO