Menu

Completamento Fondovalle Sangro: aggiudicazione per 190 mln di euro

Completamento Fondovalle Sangro: aggiudicazione per 190 mln di euro

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale l'esito di gara per l'appalto di completamento della Fondovalle Sangro aggiudicato alla De Sanctis Costruzioni spa di Roma.

L'appalto prevede i lavori  di  costruzione  del  tratto compreso  tra  la  Stazione   di   Gamberale   e   la   Stazione   di Civitaluparella. 2° Lotto, 2° Stralcio - 2° Trattopresso la  S.S. 652 "Fondovalle Sangro".

Importo e criterio di aggiudicazione

Si tratta di una procedura ristretta aggiudicata mediante il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa per l'importo di 190 milioni di euro e si prevede l'avvio dei lavori per l'inizio del 2018 e l'apertura al traffico dell'opera entro la fine del 2022.

Descrizione dell'appalto

Il tratto da realizzare sarà lungo 5,3 km, con 5 viadotti per complessivi 1,2 km e una galleria che si estende per 2,5 km. Il tracciato ha origine in prossimità della stazione ferroviaria di Gamberale-Sant’Angelo, in corrispondenza del viadotto esistente sul fiume Sangro. Nel primo tratto è presente la rampa di uscita per chi proviene da Quadri ed è diretto verso Pizzoferrato/Gamberale. Nel verso di percorrenza opposto il collegamento con la viabilità secondaria è garantito dall’adeguamento dell’intersezione esistente. La strada prosegue superando la ferrovia con un viadotto e, dopo circa 1 km, ha origine il tratto in galleria, affiancata per tutta l’estesa da un cunicolo di sicurezza; in uscita dalla galleria il tracciato prosegue tra la ferrovia e la strada provinciale 164. Poco prima dell’abitato di Quadri esso scavalca nuovamente la ferrovia e quindi il fiume Sangro con un viadotto, ricollegandosi al tratto già ammodernato dove è previsto lo svincolo “Quadri Est”.

In allegato l'esito di gara

Redazione- Ediliziappalti – Grizzaffi Management srl

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter:

clicca subito qui
Rimani sempre aggiornato sulle notizie del nostro portale, seguici sui sociali:

Facebook e Twitter

 

Torna in alto

SEZIONI

NOTIZIE

CHI SIAMO