Menu

Il Decreto Sblocca Cantieri diventa legge: nuove procedure di aggiudicazione

Il Decreto Sblocca Cantieri diventa legge: nuove procedure di aggiudicazione

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.140 del 17-06-20, la Legge del 14 giugno 2019, n. 55, Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 18 aprile 2019, n. 32, recante disposizioni urgenti per il rilancio del settore dei contratti pubblici, per l'accelerazione degli interventi infrastrutturali, di rigenerazione urbana e di ricostruzione a seguito di eventi sismici.

In particolare sono state modificate sia rispetto alla previgente normativa, sia rispetto alla prima versione del Decreto legge le soglie di affidamento per lavori, servizi e forniture.

Procedure di affidamento

Per affidamenti di importo pari o superiore a 40.000 euro e inferiore a 150.000 euro per i lavori, o alle soglie di cui all'articolo 35 per le forniture e i servizi, mediante affidamento diretto previa valutazione di tre preventivi, ove esistenti, per i lavori, e, per i servizi e le forniture, di almeno cinque operatori economici individuati sulla base di indagini di mercato o tramite elenchi di operatori economici, nel rispetto di un criterio di rotazione degli inviti.

Per affidamenti di lavori di importo pari o superiore a 150.000 euro e inferiore a 350.000 euro, mediante la procedura negoziata di cui all'articolo 63 previa consultazione, ove esistenti, di almeno dieci operatori economici, nel rispetto di un criterio di rotazione degli inviti, individuati sulla base di indagini di mercato o tramite elenchi di operatori economici.

Per affidamenti di lavori di importo pari o superiore a 350.000 euro e inferiore a 1.000.000 di euro, mediante la procedura negoziata di cui all'articolo 63 previa consultazione, ove esistenti, di almeno quindici operatori economici, nel rispetto di un criterio di rotazione degli inviti, individuati sulla base di indagini di mercato o tramite elenchi di operatori economici.L'avviso sui risultati della procedura di affidamento contiene l'indicazione anche dei soggetti invitati.

Per affidamenti di lavori di importo pari o superiore a 1.000.000 di euro e fino alle soglie di cui all'articolo 35, mediante ricorso alle procedure di cui all'articolo 60.

Criteri di aggiudicazione

Il criterio principale per l'aggiudicazione sarà quello del prezzo più basso, a meno di casi particolari in cui si applicherà quello dell'offerta economicamente più vantaggiosa.

Subappalto

Il subappalto deve essere indicato dalle stazioni appaltanti nel bando di gara e non puo' superare la quota del 40 per cento dell'importo complessivo del contratto di lavori, servizi o forniture.

Requisiti SOA

Per quanto riguarda la dimostrazione dei requisiti SOA il periodo di riferimento non sarà più l'ultimo decennio ma gli ultimi quindici anni.

Anticipazione del prezzo

L'anticipazione del prezzo del 20% sarà riferito non solo ai lavori, ma anche a tutte le procedure inerenti le progettazioni, le forniture e i servizi.

Lavori di manutenzione ordinaria

Potranno essere portati in gara anche mediante la redazione di un progetto definitivo

 

Redazione – Grizzaffi Management srl - Ediliziappalti.com

 

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter 

Clicca subito qui 

Rimani sempre aggiornato sulle notizie del nostro portale, seguici sui social 

Facebook e Twitter

Torna in alto

SEZIONI

NOTIZIE

CHI SIAMO