Menu

Ministero del Lavoro: D.L. n. 145/2013 - lavoro "nero", sospensione dell'attività imprenditoriale, sanzioni.

Ministero del Lavoro: D.L. n. 145/2013 - lavoro "nero", sospensione dell'attività imprenditoriale, sanzioni.

L'art. 14 del D.L. n. 145/2013, in vigore dal 24 dicembre 2013, ha fra l'altro previsto un aumento degli importi delle sanzioni connesse all'impiego di lavoratori "in nero", alla violazione delle disposizioni in materia di durata media dell'orario di lavoro, di riposi giornalieri e settimanali nonché un aumento delle "somme aggiuntive" da versare per la revoca del provvedimento di sospensione dell'attività imprenditoriale. 

In particolare è stato previsto che: 

- l'importo delle sanzioni amministrative connesse all'impiego di lavoratori "in nero" di cui all'art. 3 del D.L. n. 12/2002 (conv. da L. n. 73/2002) è aumentato del 30%. Inoltre, in tali ipotesi, è stata esclusa la procedura di diffida di cui all'art. 13 del D.Lgs. n. 124/2004; 

- l'importo delle somme aggiuntive da versare per la revoca del provvedimento di sospensione dell'attività imprenditoriale di cui all'art. 14, comma 4 lett. c), del D.Lgs. n. 81/2008 è aumentato del 30%; 

- gli importi delle sanzioni amministrative di cui ai commi 3 e 4 dell'art. 18-bis del D.Lgs. n. 66/2003 - con esclusione delle sanzioni previste dall'art. 10, comma 1, del medesimo Decreto - sono decuplicate. Trattasi delle sanzioni previste per la violazione dell'art. 4, comma 2 (durata media dell'orario di lavoro), dell'art. 7, comma 1 (riposi giornalieri) e dell'art. 9, comma 1, (riposi settimanali) del D.Lgs. n. 66/2003.

Scarica in allegato la Circolare Ministeriale.

Fonte: Ministero del Lavoro

Ultima modifica ilLunedì, 13 Gennaio 2014 14:55
Torna in alto

SEZIONI

NOTIZIE

CHI SIAMO