Menu

Abbatti l'abuso: dossier di Legambiente sull'abusivismo edilizio

Abbatti l'abuso: dossier di Legambiente sull'abusivismo edilizio

In Italia oltre 71mila immobili interessati da ordinanze di demolizione, più dell’80% però non ancora eseguite. Le aree costiere tra le più colpite.

E' quanto emerge dal Dossier pubblicato da Legambiente che analizza il fenomeno a partire dalla distinzione tra la pesante eredità dei decenni passati e le forme attuali, consapevole però che, nuovo o vecchio, il cemento abusivo nel nostro paese è ancora un problema enorme: dal punto di vista dell’affermazione della legalità, dal punto di vista urbanistico, della tutela del paesaggio e della sicurezza degli edifici.

In Italia gli abbattimenti sono un obbligo previsto dalla legge, ma a quanto pare nella realtà sono poco più di una facoltà per i comuni. Così le demolizioni restano ferme al palo, sono ancora ben saldi alle fondamenta più dell’80% degli immobili che invece sarebbero dovuti andare giù negli ultimi quindici anni. E sono le aree costiere quelle più colpite dal fenomeno, in media ogni comune sulla costia è interessato da 247 ordini di abbattimenti. Non solo, soltanto il 3% degli immobili da abbattere viene acquisito al patrimonio comunale, come previsto per legge in caso non venga effettuato dal proprietario

Secondo il rapporto Bes dell’Istat, nel 2015 l’abusivismo edilizio riguardava il 47,3% del patrimonio immobiliare al Sud, il 18,9% nelle regioni del Centro e il 6,7% al Nord. Analizzando il periodo dal 2005 al 2015, al Sud il dato non è mai sceso sotto il 24%, percentuale relativa al 2007. La Campania si conferma la regione più esposta al fenomeno, con una quota di 50,6 immobili fuorilegge ogni cento. Seconda è la Calabria con il 46,6% di edilizia illegale e terza è il Molise, con il 45,8%. Il dato nazionale dal 2005 al 2017 sale dall’11,9% al 19,4%.

Per questo Legambiente chiede al Parlamento di intervenire con una proposta legislativa che renda più rapido ed efficace l'istituti delle demolizioni degli immobili abusivi.

In allegato il Dossier

Redazione – Grizzaffi Management srl - Ediliziappalti.com

 

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter 

Clicca subito qui 

Rimani sempre aggiornato sulle notizie del nostro portale, seguici sui social 

Facebook e Twitter

Torna in alto

SEZIONI

NOTIZIE

CHI SIAMO