Menu

Legittima l'esclusione in seguito alla verifica di anomalia svolta soltanto dal RUP

 Gli articoli 31 e 77 del codice, riguardanti rispettivamente le figure del RUP e della commissione giudicatrice, non contengono la previsione espressa che il RUP, allorché deve valutare l’anomalia di un’offerta, ha l’obbligo di avvalersi del parere della commissione di gara. Il citato art. 31, comma 3 assegna al RUP lo svolgimento di tutti i compiti relativi alle procedure previste dal codice, che non siano specificamente attribuiti ad altri organi o soggetti. L’art. 77 del codice, poi, attribuisce alla commissione il compito di valutazione delle offerte tecniche ed economiche, ma nulla dice sulla eventuale verifica di anomalia, che deve reputarsi quindi di spettanza esclusiva del RUP, stante l’art. 31 sopra indicato.

Centro Studi – Grizzaffi Management srl - Ediliziappalti.com

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter 

Clicca subito qui  

Rimani sempre aggiornato sulle notizie del nostro portale, seguici sui social 

Facebook e Twitter 

Ultima modifica ilMercoledì, 03 Ottobre 2018 16:05
Torna in alto

SEZIONI

NOTIZIE

CHI SIAMO