Menu

Nell'ambito della partecipazione ad una gara, è legittima l'indicazione delle quote di partecipazione di una RTI, qualora la somma delle stesse non sia pari al 100 per cento

L’indicazione delle quote di partecipazione che cumulativamente non raggiungono il 100 per cento viola il principio, codicisticamente sancito, secondo cui “Nel caso di forniture o servizi nell’offerta devono essere specificate le parti del servizio o della fornitura che saranno eseguite dai singoli operatori economici riuniti o consorziati…. I concorrenti riuniti in raggruppamento temporaneo devono eseguire le prestazioni nella percentuale corrispondente alla quota di partecipazione al raggruppamento.”

Pertanto, la conseguenza è la nullità dell’offerta per indeterminatezza dei soggetti che assumono le obbligazioni relative all’esecuzione delle prestazioni dedotte nel contratto d’appalto.

Centro Studi- Ediliziappalti.com – Grizzaffi Management srl

Riproduzione Riservata

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter:
clicca subito qui
Rimani sempre aggiornato sulle notizie del nostro portale, seguici sui sociali:

 Facebook e Twitter

 

Ultima modifica ilMartedì, 07 Marzo 2017 07:57
Torna in alto

SEZIONI

NOTIZIE

CHI SIAMO